L’OICE LANCIA L’ALLARME PONTI E VIADOTTI

“Si rischia la demolizione e ricostruzione di migliaia di ponti e viadotti sani”

Questa è l’allarme lanciato dall’OICE, l’Associazione delle società di ingegneria e architettura aderente a Confindustria, in relazione alle Linee Guida di prossima l’emanazione “che potrebbero costringere a demolire e ricostruire in 5 anni migliaia di ponti e viadotti”.

La motivazione?

Nelle NTC 2018 non erano state differenziate le metodologie da applicare per le verifiche di sicurezza per le azioni ‘non sismiche’ delle costruzioni esistenti rispetto a quelle previste per le azioni sismiche.

Inoltre, le NTC 2018, erano incentrate sugli edifici tralasciando i ponti.

Per cui, in caso di non adeguatezza rispetto alla nuova normativa, verrà indicata una vita di riferimento per le opere di 5 anni. Entro questo termine si ‘deve provvedere alla progettazione di interventi ed alla loro attuazione.